Coppa Italia

Archiviata la Coppa Italia inizia il Campionato. Esordio in casa del Rivasamba

Archiviata la Coppa Italia ormai è tempo di pensare al campionato che inizia domani con l’appuntamento fissato alle ore 15. Al campo Andersen di Sestri Levante contro la matricola Rivasamba, guidata dal mister toscano Del Nero, uno dei più preparati della categoria. Sarà una partita molto difficile contro un avversario giovane annunciato in grande condizione fisica, che mettere la gara sul piano del ritmo e della velocità.

Continua “Archiviata la Coppa Italia inizia il Campionato. Esordio in casa del Rivasamba”

cannistra-gianfranco

Il Busalla si rafforza per mantenere l’Eccellenza

Inizia la ventiseiesima stagione nel Campionato di Eccellenza per il Busalla, che si prepara  ad affrontare uno dei campionati più difficili di sempre  considerato il lotto delle partecipanti e il tasso tecnico di parecchi giocatori che arrivano da categorie superiori. Confermatissimo mister Gianni Cannistrà (nella foto), che inizia la sua ottava stagione al timone del vascello biancoblu.

Continua “Il Busalla si rafforza per mantenere l’Eccellenza”

repetto-edoardo

Nel segno di Repetto! Battuta l’Albenga

Busalla – Albenga 2-1

RETI: 8’ Repetto, 23’ Lobascio, 33’ Calcagno

BUSALLA: Carlucci, Oliva (20’ Altamore), Piccardo, Iraci, Zanovello, Ottoboni (86’ Boccardo), Nelli (80’ Moretti), Cotellessa G., Lobascio, Compagnone, Repetto. All. Cannistrà

ALBENGA: Scola, Lamarra, Taku (76’ Milazzo), Praino, Cocito, Maxena (59’ Farinazzo), Setti, Carro Gaiza, Haidich (57’ Rossi), Calcagno, Arrigo (90’ Costamagna). All. Delfino

ARBITRO: Morra di Genova

Dopo sei turni il Busalla torna al Successo superando con pieno merito l’Albenga. I biancoblu guadagnano un punto sulla zona calda (ora il vantaggio è di 3 punti), ma soprattutto morale in vista di questo difficile ed avvincente finale di stagione.

Protagonista di giornata il talentuoso Edoardo Repetto (nella foto), che con due grandi giocate è stato decisivo nelle due azioni che hanno portato ai gol realizzando il primo ed ispirando il secondo con un delizioso assist.

I locali partono subito forte e dopo 3’ l’estremo Scola rovina addosso a Lobascio in piena area, ma Morra opta per il fallo del’avanti busallese invertendo completamente la situazione. Il rigore ci poteva stare benissimo!

All’8’ Cotellessa si destreggia bene sulla destra e pennella un cross all’altezza del secondo palo, dove Repetto si aggiusta la sfera e di precisione insacca con un diagonale realizzando così il suo quarto gol stagionale.

La risposta ingauna è affidata ad un colpo di testa di Calcagno che alza oltre la traversa. Al 17’ Lobascio  salta in velocità Cocito e serve Nelli, la cui conclusione dal limite è respinta dal portiere sotto l’incrocio dei pali, che sventa la minaccia.

E’ il preludio al gol del raddoppio che arriva al 23’. Gran giocata di Repetto che conquista una palla in mezzo al campo e di prima intenzione taglia fuori la difesa ingauna e serve Lobascio, che in corsa, dal limite, con un gran tiro di collo destro infila la sfera sotto l’incrocio dei pali.

Il Busalla controlla la gara e al 33’ ci vuole un’invenzione del direttore di gara per rimettere in corsa l’Albenga, allorquando lo stesso ravvisa un fallo ai danni di Maxena in area e concede un generosissimo calcio di rigore. Dal dischetto si porta lo specialista Calcagno, che calcia debolmente favorendo la respinta dell’ottimo Carlucci, ma poi il capitano ospite è il più lesto di tutti a riprendere la sfera e a metterla in rete.

Nella ripresa gli ospiti provano a rimontare, ma non sono mai veramente pericolosi dalle parti di Carlucci.  Iraci e Zanovello sono due baluardi insormontabili per gli attaccanti ingauni e i ragazzi di Cannistrà portano a casa un successo meritato senza soffrire più di tanto. Praticamente inoperoso Carlucci. L’unica occasione di rilievo è di marca busallese. Al 22’ cross di Repetto dalla destra, velo di Ottoboni per l’accorrente Nelli, che calcia a colpo sicuro; la deviazione di Praino vale quanto un gol e il risultato no si schioda dal due a uno.

Continua “Nel segno di Repetto! Battuta l’Albenga”