ottoboni-giacomo

A Vado sconfitta dal sapore amaro

Vado – Busalla 1-0

RETE: 54’ Del Nero

VADO: Balbi, Ferrara, Dagnino, Redaelli, Puddu, Del Nero, Capra, Marmiroli, Donaggio, Gallo, Oubakent (66’ D’Antoni). All. Tarabotto

BUSALLA: Carlucci, Oliva, Piccardo, Piemontese, Iraci, Ottoboni, Repetto (63’ Nelli), Boccardo (83’ Moretti), Lobascio, Compagnone, Sardu. All. Cannistrà

ARBITRO. Biase di Genova

Il Busalla gioca la sua miglior partita del girone di ritorno, ma torna da Vado a mani vuote. Gara giocata a viso aperto su ambo i fronti, solo un episodio poteva spezzare l’equilibrio della contesa e così è stato. Nella prima frazione meglio i biancoblu, ripresa di predominio locale.

Cannistrà fa debuttare il nuovo acquisto Daniele Iraci (classe 19996 ex Primavera di Sampdoria, Latina, Carpi, con trascorsi in Serie D a Voghera, Lodi e Darfo Boario, la scorsa stagione impiegato nella Serie C polacca e nel corso iniziale di questa stagione in forza all’Alassio) che in coppia con Piemontese  si è ben comportato al centro della difesa, supportato ai lati da Oliva e Piccardo. In mezzo al campo rientra Compagnone dalla squalifica ben assistito da Boccardo e Ottoboni (nella foto). In avanti Nelli lascia spazio a Sardu che compone il tridente con Repetto e Lobascio.

Nella prima frazione il vado fa possesso, ma le occasioni migliori le costruisce il Busalla nella parte finale. Al 36’ la punizione rasoterra di Compagnone è deviata in corner dall’ex Luca Balbi. Passano 2’ e Lobascio viene messo giù in area da Del Nero, ma l’arbitro fa proseguire. Al 42’ occasionissima per gli ospiti. La punizione di Compagnone centra il palo, quindi Balbi respinge, sulla palla si avventa Boccardo che da due passi calcia tra le braccia del portiere.

La  ripresa si apre con il vantaggio locale al 9’ quando con un perentorio stacco aereo Del Nero, sugli sviluppi di un corner indirizza la sfera nell’angolo più lontano. La reazione del Busalla non produce grossi pericoli per Balbi e al 26’ è bravo Ottoboni ad intercettare ancora una volta un gran colpo di testa di Del Nero, sempre su azione di corner.

Al 36’ Dagnino colpisce la traversa con un toro da oltre venti metri. Al 40’ D’Antoni parte palla al piede da centrocampo si presenta davanti a Carlucci che ci  mette una pezza, prima che Iraci liberi definitivamente.

Nel finale il forcing busallese non viene premiato dalla rete che sarebbe valsa un giusto pareggio.

Ora i biancoblu sono sempre fuori dalla zona play out con due punti di vantaggio, ma ci sarà da battagliare fino alla fine: In tre punti sono infatti racchiuse ben sette squadre, solo tre di queste si salveranno direttamente.

Mister Cannistrà è fiducioso, con prestazioni di questo tenore l’obiettivo è raggiungibile. Domenica a Serra Riccò arriva l’Albenga distanziato di due lunghezze, sarà uno scontro diretto da vincere a tutti i costi!