lobascio-giuliano

Ora è fatta! Il colpo di tacco di Lobascio vale la salvezza

MOLASSANA  –  BUSALLA   1 – 2

Marcatori: 2’ Minutoli, 78’ Cotellessa G., 84’ Lobascio

MOLASSANA: Gianrossi, Garibaldi Dav., Censini, Cuman, Beninati, Vario, Repetti, Keita (70’ Vagge), Falsini, Minutoli, Alagona (77’ Cocorullo). All. Scala

BUSALLA: Canziani, Piemontese, Piccardo, Iraci, Monti (48’ Zanovello), Ottoboni, Oliva (75’ Altamore), Cotellessa G. Lobascio, Moretti (46’ Nelli), Boccardo All. Cannistrà

Arbitro: Ermini di Genova

Il Busalla centra la salvezza con due giornate di anticipo a coronamento di una stagione complicata, dove però società, staff tecnico e giocatori sono riusciti a cementare giorno dopo giorno un gruppo dai grandi valori morali oltre che tecnici. Non si vuol fare retorica, ma sottolineare un dato oggettivo. Doversi allenare tutta la stagione lontano dal proprio terreno di gioco, giocare praticamente sempre in trasferta, fronteggiare infortuni traumatici in serie e subire scelte arbitrali quantomeno discutibili senza mai alzare i toni sono fattori difficili da sovvertire.

Ma questa società in tutte le sue componenti si è dimostrata ancora una volta all’altezza della situazione vivendo serenamente ogni momento di difficoltà con la consapevolezza di potercela fare. E avercela fatta con due turni di anticipo in casa di un delle squadre rivelazione di questa stagione ha un sapore ancora più bello. Il cerchio si è chiuso!

Il sigillo sulla salvezza porta la firma di un leader silenzioso come Giuliano Lobascio, che con la sua grande professionalità e serietà unita ad un innegabile talento è un po’ il simbolo di questo Busalla, una squadra umile e di qualità che ha sempre messo davanti il bel gioco alle malizie e alle furberie lasciando per strada anche qualche punto.

La partita è stata condizionata dal gol segnato a freddo da Minutoli dopo 2’ con un maligno colpo di testa. Il Busalla nel primo tempo ha sofferto, poi nella ripresa ha preso in mano le redini del gioco e solo uno strepitoso Gianrossi gli ha impedito di ottenere una vittoria più rotonda. Iocali al 20’ colpiscono un palo con Vario, poi non sfruttano a dovere una punizione a due in area con Censini.Ospiti pericolosi con Lobascio che inizia il suo duello personale con l’estremo locale.

Nella ripresa l’innesto di Nelli dà brio alla manovra busallese proprio il puntero al 10’ costringe Gianrossi ad un intervento risolutivo su una conclusione ravvicinata a colpo sicuro. Al 25’sussulto del Molassana con Minutoli che non centra lo specchio della porta. Al 30’ Ancora Gianrossi dice di no al colpo di testa di Lobascio servito da Cotellessa. Passano comunque tre minuti e gli ospiti arrivano al pari con una calibrata conclusione di Cotellessa (ottavo gol in campionato), che, con una grande conclusione  colpisce il palo interno e poi la palla finisce in rete. Al 39’il gol salvezza che porta la firma di Lobascio, che addomestica il traversone di Boccardo e di tacco insacca tra il tripudio dei biancoblu il suo decimo centro stagionale. Nel finale ancora Lobascio prova il tris, ma Gianrossi gli dice di no.

A fine gara arriva la notizia delle sconfitte di Rapallo ed Alassio. Ora la salvezza anticipata è matematica e si può dare il via ai festeggiamenti.