ottoboni-giacomo

Biancoblu ripresi nel finale

Ospedaletti – Busalla 2-2

RETI: 6’ Compagnone, 40’ Cotellessa, 51’ Alasia, 88’ Foti

OSPEDALETTI: Ventrice, Mamone, Fici (62’ Allgero, 77’ Espinal), Cambiaso, Ambesi, Negro Alessio, Sturaro F., Cassini (46’ Foti), Burdisso, Aretuso, Alasia (54’ Allaria). All. Caverzan

BUSALLA: Roi, Molini F., Piccardo, Moretti F., Iraci, Ottoboni, Boggiano (64’ Minutoli), Cotellessa G., Rossi (89’ Monti), Compagnone, Moretti T. (71’ Mignacco). All. Cannistrà

ARBITRO: Bordone di Chiavari

Il Busalla torna da Andora, terreno di casa dell’Ospedaletti, con un pari che lascia l’amaro in bocca anche se vale il quinto posto in classifica in coabitazione con il Campomorone.

I ragazzi di Cannistrà giocano un ottimo primo tempo, poi nella ripresa pagano a caro prezzo un paio di sbavature difensive senza mai comunque subire l’avversario, che ha avuto il merito di crederci fino in fondo evidenziando un’ottima condizione atletica.

Biancoblu in vantaggio al 6’ con una diabolica punizione di Compagnone, conquistata da Boggiano. Traiettoria bassa che inganna Ventrice sul suo palo.

La risposta locale arriva con Cassini ce all’11’ impegna Roi alla deviazione in corner.

Al 21’ gran lancio di Ottoboni (nella foto) ancora una volta uno dei migliori per i suoi, che scavalca la difesa, sulla palla si avventa Rossi che si presenta davanti a Ventrice, bravo a fare scudo con il corpo e salvare la sua porta.

Al 40’ il raddoppio al termine di un’azione da manuale del calcio. Federico Moretti serve Compagnone che scambia con Boggiano il quale gli ritorna la palla che il numero dieci busallese prolunga per Piccardo, che da sinistra taglia il campo dalla parte opposta per Cotellessa, che batte Ventrice in disperata uscita.

In apertura di ripresa Caverzan inserisce Foti per Cassini ed in rapida successione con altri tre cambi rinvigorisce il suo undici. Al 6’ gli orange riducono il passivo con Alasia, che all’altezza del secondo palo appoggia in rete un cross del tenace Mamone.

Il Busalla non rischia praticamente nulla e costruisce due buone occasioni prima con Rossi e poi con il subentrato Mignacco, ma non concretizza.

I locali ci credono fino alla fine e con un pizzico di buona sorte colgono il pari complice una decisone assai generosa del direttore di gara. Al 42’ Foti cerca il contatto con Piccardo sull’out di sinistra dell’area. L’arbitro sanziona con la punizione il presunto fallo del busallese e gli appioppa il secondo cartellino giallo costringendo i biancoblu in dieci. La susseguente punizione di Allaria attraversa tutto lo specchio della porta e arriva sui piedi del baby Foti (classe 2003 già convocato in nazionale under 18), che di potenza calcia a rete, la palla picchia sotto la traversa e finisce in fondo al sacco.

C’è ancora tempo per l’espulsione di Sturaro per proteste prima del triplice fischio finale.